LAVORO FORMAZIONE EVENTI PUBBLICAZIONI SALA STAMPA MAGAZINE CONTATTI

blocchi_inside

"È in fase di definizione, per la prossima sottoscrizione, il nuovo Accordo per la valorizzazione del sistema scientifico dei Centri di ricerca nazionali ed internazionali, delle Università e dei Parchi scientifici e tecnologici presenti in Friuli Venezia Giulia.." [...]

 

Intervista a Francisco Baralle che si appresta a passare la carica a Mauro Giacca.

 

Realizzato un progetto a lungo inseguito da EvK2CNR: è stata installata ed è operativa l’Everest  Seismic Station - Pyramid.

 

Enrico Alleva, dell’Istituto Superiore di Sanità, presenterà i risultati delle sue ultime ricerche in una conferenza pubblica alla SISSA.


 

La SISSA partecipa a un studio internazionale sull’espressione del genoma tracciando una mappa di come i geni variano nei tessuti biologici.

 

Le stelle, per certi versi, possono essere descritte in maniera molto semplice....

 

Toccabili con mano i risultati concreti di tre progetti di ricerca industriale pluriennali per l’inclusione sociale delle persone anziane e disabili.
Due appartamenti-test dimostrano che l’ingresso in casa di riposo può essere ritardato quando non evitato.

 

Lo dicono la scienza e l’esperienza “sul campo”: sono la cultura e la conoscenza le vere risposte da dare al razzismo. Il ministro Kyenge alla SISSA per la conferenza “Neuroscience of Racism” con Elisabeth Phelps, neuroscienziata della New York University.


Maggiore efficienza nella riduzione delle emissioni inquinanti, nella produzione di materiali e di energia: Università di Trieste con collaborazioni in USA che ha messo a punto un metodo semplice ed efficace per comprendere come funzionano i catalizzatori eterogenei.

 

Le Valutazioni sulla Qualità della Ricerca pubblicate dall’ANVUR confermano la SISSA al primo posto per tutti tre i suoi settori di ricerca. Un risultato senza pari in Italia, che dimostra l’altissima qualità nelle pubblicazioni scientifiche della Scuola.

 

Business, networking e convivialità saranno al centro di una serie di eventi che avrà luogo il 23 luglio 2013 in AREA Science Park. L’occasione è l’arrivo a Trieste di Barcamper, il programma per le startup finalizzato all’accelerazione e alla creazione d’impresa, attraverso la ricerca sul territorio di idee ad elevato impatto.

 

“Si tratta di un evento importante, uno dei punti forti del programma di Trieste Estate una sorta di sperimentazione di quello che potrà essere il futuro centro per la scienza nell'ex Pescheria. È come una finestra su quello che Trieste ancora non è ma un giorno sarà.."


  [X]
 

ACCORDO UDINE-KLAGENFURT: FORMAZIONE E RICERCA NELL'EUROREGIONE

Prosegue l’azione di potenziamento delle collaborazioni internazionali dell’Università di Udine nell’ambito dello spazio europeo della ricerca. In questo senso, l’Ateneo friulano e l’Università di Klagenfurt hanno sottoscritto una lettera d’intenti per rafforzare e rendere più attrattiva la qualità e la proiezione internazionale dell’alta formazione e della ricerca nel territorio dell’Euroregione. L’accordo è stato firmato nella capitale carinziana dai due rettori, Cristiana Compagno per Udine e Oliver Vitouch per Klagenfurt.

L’accordo darà modo all’ateneo friulano e a quello austriaco di sperimentare nuove forme di stretta collaborazione. In particolare, per potenziare i percorsi formativi (laurea, laurea magistrale/master universitario, dottorato di ricerca); incentivare la mobilità di studenti e docenti; intensificare la cooperazione scientifica e la possibilità di impiego di docenti e ricercatori con doppia appartenenza; sviluppare attività di ricerca nell’ambito di progetti di interesse comune, con specifico riferimento alle aree strategiche per lo sviluppo culturale, economico, sociale e tecnologico dell’Euroregione.

Per realizzare gli interventi e le attività previste, la lettera d’intenti istituisce un Comitato di coordinamento che resta in carica tre anni. Il Comitato dovrà, fra l’altro, elaborare un programma d’azione coinvolgendo gli enti scientifici territoriali, coordinare le varie iniziative, diffondere le informazioni e monitorare le attività sviluppate in comune.
L’obiettivo è infatti quello di potenziare le sinergie nei diversi ambiti disciplinari e formativi attraverso la costituzione di coordinamenti strutturati fra le governance dei due atenei.

«Questo accordo – ha sottolineato Compagno – rientra nella politica di alleanze strategiche e partnership internazionali del nostro ateneo con un’attenzione particolare all’Euroregione, al fine di accrescere la competitività della nostra università in uno spazio sempre più europeo della ricerca e dell’alta formazione».
La cooperazione tra i due atenei, attiva già da molti anni, si è tradotta, in particolare, in quattro corsi di laurea magistrale con il riconoscimento del doppio titolo. Si tratta dei corsi di Comunicazione multimediale e tecnologie dell’informazione, Informatica, Ingegneria elettronica e Lingue e letterature europee ed extraeuropee (curriculum in Letteratura austriaca).

Fonte: Università di Udine

Pubblicato il 09/07/2013
 

Google
 
Cerca in Sala Stampa
Cerca in Pubblicazioni
UPDATE
RSS

12.03  07/10/2014

RICERCA:SERRACCHIANI, IL FVG ESPORTA RICERCA, ATTRAE "CERVELLI"

11.17  27/06/2014

UNA SOLUZIONE SEMPLICE PER I BIG DATA

15.46  26/06/2014

STUDIARE I GEMELLI PER CAPIRE IL PREGIUDIZIO

11.15  23/06/2014

GESTI CHE PARLANO

PERCORSI