LAVORO FORMAZIONE EVENTI PUBBLICAZIONI SALA STAMPA MAGAZINE CONTATTI

blocchi_inside

"È in fase di definizione, per la prossima sottoscrizione, il nuovo Accordo per la valorizzazione del sistema scientifico dei Centri di ricerca nazionali ed internazionali, delle Università e dei Parchi scientifici e tecnologici presenti in Friuli Venezia Giulia.." [...]

 

Intervista a Francisco Baralle che si appresta a passare la carica a Mauro Giacca.

 

Realizzato un progetto a lungo inseguito da EvK2CNR: è stata installata ed è operativa l’Everest  Seismic Station - Pyramid.

 

Enrico Alleva, dell’Istituto Superiore di Sanità, presenterà i risultati delle sue ultime ricerche in una conferenza pubblica alla SISSA.


 

La SISSA partecipa a un studio internazionale sull’espressione del genoma tracciando una mappa di come i geni variano nei tessuti biologici.

 

Le stelle, per certi versi, possono essere descritte in maniera molto semplice....

 

Toccabili con mano i risultati concreti di tre progetti di ricerca industriale pluriennali per l’inclusione sociale delle persone anziane e disabili.
Due appartamenti-test dimostrano che l’ingresso in casa di riposo può essere ritardato quando non evitato.

 

Lo dicono la scienza e l’esperienza “sul campo”: sono la cultura e la conoscenza le vere risposte da dare al razzismo. Il ministro Kyenge alla SISSA per la conferenza “Neuroscience of Racism” con Elisabeth Phelps, neuroscienziata della New York University.


Maggiore efficienza nella riduzione delle emissioni inquinanti, nella produzione di materiali e di energia: Università di Trieste con collaborazioni in USA che ha messo a punto un metodo semplice ed efficace per comprendere come funzionano i catalizzatori eterogenei.

 

Le Valutazioni sulla Qualità della Ricerca pubblicate dall’ANVUR confermano la SISSA al primo posto per tutti tre i suoi settori di ricerca. Un risultato senza pari in Italia, che dimostra l’altissima qualità nelle pubblicazioni scientifiche della Scuola.

 

Business, networking e convivialità saranno al centro di una serie di eventi che avrà luogo il 23 luglio 2013 in AREA Science Park. L’occasione è l’arrivo a Trieste di Barcamper, il programma per le startup finalizzato all’accelerazione e alla creazione d’impresa, attraverso la ricerca sul territorio di idee ad elevato impatto.

 

“Si tratta di un evento importante, uno dei punti forti del programma di Trieste Estate una sorta di sperimentazione di quello che potrà essere il futuro centro per la scienza nell'ex Pescheria. È come una finestra su quello che Trieste ancora non è ma un giorno sarà.."


  [X]
 

CLICK DAY: AI PROGETTI DI AREA FINANZIAMENTI DALLA REGIONE

Sono dieci le imprese di AREA Science Park presenti nella graduatoria delle settantasette aziende che potranno usufruire del fondo (L.R. 47/78 - quadrimestre 2012) destinato a sostenere progetti di ricerca, sviluppo e innovazione nel settore industriale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Ai primi cinque progetti risultati di livello alto, due dei quali di imprese residenti nel parco (SIGEA e G&life), va un aiuto pari al 69,93% dell'investimento; per i restanti settantadue progetti il contributo sarà mediamente pari al 23,07%.

Le realtà del sistema AREA che potranno usufruire del finanziamento sono: Sigea, G&life, Idrostudi, Ermetris, Medishare, Emaze, Tecna, NRE Research, Tellus e Biotekna. Si tratta di società che operano nei più diversi ambiti: dalla diagnostica alimentare alla genomica, dalla gestione dei rifiuti al quella delle reti fognarie, dalla tomografia alla logistica. “La selezione qualitativa che facciamo a monte sulle richieste di insediamento in AREA Science Park – sottolinea il direttore generale, Enzo Moi – è la prima garanzia della capacità delle nostre imprese di elaborare progetti di ricerca e sviluppo innovativi e promettenti in termini di risultati. Naturalmente questa considerazione vale anche per le altre imprese del sistema AREA non incluse nella graduatoria stilata dalla Regione, ma il meccanismo del ‘click day' - che la Regione ha opportunamente sostituito nei bandi successivi - non poteva premiare tutti coloro che hanno presentato un’interessante idea di progetto”.

Di seguito i progetti di imprese del sistema AREA finanziati.

Sigea, specializzata nello sviluppo di biomateriali, in collaborazione con il dipartimento di Scienze della Vita dell’ateneo triestino lavorerà allo studio di sistemi metallo/polimero con potenziali applicazioni nel campo dei sistemi avanzati di trattamento delle lesioni cutanee caratterizzate da cronicità e da recidiva.

g&life con il suo progetto punta a individuare i meccanismi di correlazione tra genomica e scienza motoria per definire la relazione tra DNA e attività sportiva, con l'obiettivo di personalizzare gli allenamenti in base al proprio profilo genetico e massimizzare le prestazioni atletiche.

Idrostudi intende affrontare il problema delle infiltrazioni ed exfiltrazioni nelle reti fognarie, con l'obiettivo di mettere a disposizione degli enti preposti strumenti e metodologie per una più efficiente gestione del sistema fognario, riducendo i costi e agevolando corretti interventi di manutenzione o ampliamento della rete.

Ermetris e Medishare, residenti in technoAREA Gorizia, hanno proposto un progetto congiunto per la validazione di sistemi per la gestione, manipolazione e trasmissione di immagini. Due le tecnologie prese in esame: la Light coding 3D - unione di infrarosso e telecamera stereoscopica – utile, ad esempio, in ambito sanitario e trasporti; cloud computing, una tecnologia utile in ambito ospedaliero per rendere facilmente accessibili immagini a medici e infermieri, sempre e da qualunque dispositivo.

E –Maze, società che si occupa di sicurezza informatica, ha presentato un progetto sullo sviluppo di tecniche per la difesa da attacchi e intrusioni delle micro e femtocelle utilizzate per la trasmissione dati, attraverso le quali è possibile connettersi a internet.

Tecna, con il suo progetto sulla biosensoristica, si pone l'obiettivo di realizzate nuovi strumenti di analisi utili nella diagnostica alimentare, in grado di rilevare contemporaneamente diversi tipi di analiti.

NRE Research, specializzata nel trattamento dei rifiuti urbani, lavorerà allo sviluppo di un impianto per la trasformazione della frazione organica dei rifiuti provenienti da scarti di cucina e scarti della ristorazione a bordo delle navi in un prodotto disidratato, completamente stabile e inerte, sfruttando il cosiddetto “processo al calore umido”.

Biotekna dedica il suo progetto alla Tomografia Extracellulare CIDs, in particolare allo studio e alla realizzazione di un prototipo di diagnostica di immagine non invasiva dell'ambiente extracellulare del corpo umano, con l'obiettivo finale di visualizzare in dettaglio “forma ed estensione” di un processo infiammatorio cronico e cronico-degenerativo.

Tellus, in collaborazione con Qualibit S.r.l. , lavorerà a un progetto di mobilità sostenibile per la realizzazione di un sistema web per la pianificazione adattiva della logistica. Lo scopo è ottimizzare l’efficienza della pianificazione delle risorse operative sul territorio e la raccolta dati relativa alla conduzione delle attività dei mezzi di trasporto (tempi, costi, esiti, parametri bordo mezzo, ecc.).

Fonte: Area Science Park

Pubblicato il 31/05/2013
 

Google
 
Cerca in Sala Stampa
Cerca in Pubblicazioni
UPDATE
RSS

12.03  07/10/2014

RICERCA:SERRACCHIANI, IL FVG ESPORTA RICERCA, ATTRAE "CERVELLI"

11.17  27/06/2014

UNA SOLUZIONE SEMPLICE PER I BIG DATA

15.46  26/06/2014

STUDIARE I GEMELLI PER CAPIRE IL PREGIUDIZIO

11.15  23/06/2014

GESTI CHE PARLANO

PERCORSI