LAVORO FORMAZIONE EVENTI PUBBLICAZIONI SALA STAMPA MAGAZINE CONTATTI

blocchi_inside

"È in fase di definizione, per la prossima sottoscrizione, il nuovo Accordo per la valorizzazione del sistema scientifico dei Centri di ricerca nazionali ed internazionali, delle Università e dei Parchi scientifici e tecnologici presenti in Friuli Venezia Giulia.." [...]

 

Intervista a Francisco Baralle che si appresta a passare la carica a Mauro Giacca.

 

Realizzato un progetto a lungo inseguito da EvK2CNR: è stata installata ed è operativa l’Everest  Seismic Station - Pyramid.

 

Enrico Alleva, dell’Istituto Superiore di Sanità, presenterà i risultati delle sue ultime ricerche in una conferenza pubblica alla SISSA.


 

La SISSA partecipa a un studio internazionale sull’espressione del genoma tracciando una mappa di come i geni variano nei tessuti biologici.

 

Le stelle, per certi versi, possono essere descritte in maniera molto semplice....

 

Toccabili con mano i risultati concreti di tre progetti di ricerca industriale pluriennali per l’inclusione sociale delle persone anziane e disabili.
Due appartamenti-test dimostrano che l’ingresso in casa di riposo può essere ritardato quando non evitato.

 

Lo dicono la scienza e l’esperienza “sul campo”: sono la cultura e la conoscenza le vere risposte da dare al razzismo. Il ministro Kyenge alla SISSA per la conferenza “Neuroscience of Racism” con Elisabeth Phelps, neuroscienziata della New York University.


Maggiore efficienza nella riduzione delle emissioni inquinanti, nella produzione di materiali e di energia: Università di Trieste con collaborazioni in USA che ha messo a punto un metodo semplice ed efficace per comprendere come funzionano i catalizzatori eterogenei.

 

Le Valutazioni sulla Qualità della Ricerca pubblicate dall’ANVUR confermano la SISSA al primo posto per tutti tre i suoi settori di ricerca. Un risultato senza pari in Italia, che dimostra l’altissima qualità nelle pubblicazioni scientifiche della Scuola.

 

Business, networking e convivialità saranno al centro di una serie di eventi che avrà luogo il 23 luglio 2013 in AREA Science Park. L’occasione è l’arrivo a Trieste di Barcamper, il programma per le startup finalizzato all’accelerazione e alla creazione d’impresa, attraverso la ricerca sul territorio di idee ad elevato impatto.

 

“Si tratta di un evento importante, uno dei punti forti del programma di Trieste Estate una sorta di sperimentazione di quello che potrà essere il futuro centro per la scienza nell'ex Pescheria. È come una finestra su quello che Trieste ancora non è ma un giorno sarà.."


  [X]
 

La TWAS ha dato vita al consorzio Catalyst

La TWAS, l'accademia delle scienze per i paesi in via di sviluppo, assieme a sei partner europei, ha dato vita al consorzio Catalyst (http://www.catalyst-project.eu/), nell'ambito di un progetto finanziato dal 7PQ della Commissione Europea.

Obiettivo di Catalyst, che ha durata biennale e si concluderà alle fine di settembre 2013, è sviluppare la capacità di ridurre i rischi derivanti da disastri naturali, adattando le risorse esistenti alle diverse situazioni. Concretamente: il progetto prevede di raccogliere e catalogare i dati e le prove scientifiche che riguardano l'avvenuta gestione di disastri naturali, per dotare la comunità scientifica e i decisori politici di uno strumento operativo da consultare, ricavandone buone pratiche di gestione delle calamità future.

Il progetto si focalizzerà sui principali disastri che copiscono il pianeta - cicloni, siccità, ondate di calore, inondazioni, terremoti, tsunami e frane - per mettere a fuoco le carenze conoscitive e per creare una più solida rete condivisa di dati e informazioni.

Assieme alla TWAS partecipano a Catalyst: Seeconsult GmbH (azienda specializata in attività di gestione dell'ambiente, coordinatore del progetto), la Fondazione Eni Enrico Mattei di Venezia, il Centro Helmholtz per le ricerche ambientali (Germania), il Servizio geologico nazionale di Danimarca e Groenlandia, l'Istituto Alterra per l'ambiente (UK) e l'Istituto per l'ambiente e la sicurezza dell'uomo delle Nazioni Unite.

"La frequenza e l'intensità di eventi climatici violenti in tutto il mondo è aumentata sensibilmente negli ultimi anni, e molti paesi -specialmente nel Sud del mondo- ne risentono in modo drammatico" osserva Romain Murenzi, Direttore esecutivo della TWAS.
I Paesi di riferimento su cui si focalizzerà Catalyst sono: Mediterraneo, America Centrale e Caraibi, Africa orientale e occidentale, Sud-Est asiatico.
Fenomeni come i terremoti, le ondate di calore o le inondazioni non sono del tutto prevedibili. Altri, come frane, tsunami e tornado sono invece monitorabili, talvolta prevedibili, grazie ai sistemi di allarme precoce e alle conoscenze maturate. Per tutti, la gestione dell'evento, del momento di crisi e delle sue conseguenze può e deve essere migliorata. Questo l'impegno di Catalyst.

Per informazioni:

Cristina Serra
Mail: cserra@twas.org
Telefono: 040 2240.429 
Mobile +39 338 4305210
Fax +39 040 224.559

Fonte: Ufficio informazioni - TWAS

Pubblicato il 27/03/2012
 

Google
 
Cerca in Sala Stampa
Cerca in Pubblicazioni
UPDATE
RSS

12.03  07/10/2014

RICERCA:SERRACCHIANI, IL FVG ESPORTA RICERCA, ATTRAE "CERVELLI"

11.17  27/06/2014

UNA SOLUZIONE SEMPLICE PER I BIG DATA

15.46  26/06/2014

STUDIARE I GEMELLI PER CAPIRE IL PREGIUDIZIO

11.15  23/06/2014

GESTI CHE PARLANO

PERCORSI